Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

A proposito della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre

Era il novembre del 2019. In seguito alle minacce circolate su internet e sui social e ad uno striscione di Forza Nuova esposto nel corso di un appuntamento pubblico cui partecipava a Milano, l’autorità ministeriale decise di assegnare la scorta alla senatrice a vita Liliana Segre, deportata nel campo di concentramento di Auschwitz quando aveva 14 anni. La reazione e la solidarietà di tutto il mondo democratico, di tutte le istituzioni, della cultura non si fece attendere. Tra i segnali più significativi e iconici da ricordare vi fu la decisione di molti comuni italiani di conferire alla Senatrice la propria Cittadinanza Onoraria. In questo quadro, sotto la spinta popolare, di varie associazioni, di qualche gruppo politico e consiliare, a gennaio 2020, la giunta comunale di Acerra, con una propria deliberazione, avviò il procedimento, che prevede per regolamento un voto qualificato del Consiglio Comunale per giungere al riconoscimento della Cittadinanza Onoraria. In questi tre anni, il sindaco di Acerra non si è mai attivato per portare il provvedimento in Consiglio Comunale e giungere al risultato finale, tanto che, ancora una volta, è stato un movimento dal basso, attivatosi negli ultimi mesi, a riproporre la questione e favorire l’indispensabile accelerazione. Si deve sottolineare che, in tutto questo lasso temporale, non sono mancate le circostanze solenni e storiche che potevano e dovevano rappresentare un’occasione straordinaria da cogliere per il conferimento definitivo come il 25 aprile 2022, quando la Città di Acerra, in occasione della Festa della Liberazione, ha ospitato il Presidente della Repubblica. Nello stesso lasso di tempo, non sono mancati gli incidenti e le gaffes istituzionali sulla vicenda, come un manifesto apparso in città del Presidente del Consiglio Comunale nel quale la Senatrice Liliana Segre, senza esserlo ancora, compariva come Cittadina Onoraria di Acerra. Il conferimento della Cittadinanza Onoraria alla Senatrice a vita, a questo punto, rischia già di apparire fuori contesto e fuori tempo massimo. Solo una larghissima condivisione di tutto il Consiglio Comunale – libera di ogni strumentalità politica e forzature di parte che pure si sono registrate in vari momenti e passaggi – potrà assegnare un senso vero e profondo ad una decisione altamente rappresentativa e qualificante. In troppi, anche nelle ultime ore, con ben altri obiettivi e finalità, remano in altra direzione.

Il Direttore Pasquale Sansone

Tags

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sull’eccidio di Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.