Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Ad Ischia la mostra “Il filo delle Pulcinelle” personale dell’artista Pina Candileno

Ischia. I Pulcinella donna dell’artista Pina Candileno, in mostra ai Giardini Ravino d’Ischia, stanno incuriosendo ed incantando gli ischitani e i turisti della bella isola verde. Grande la curiosità dei visitatori della mostra, che per la prima volta si sono trovati di fronte al Pulcinella femmina.
La femminilità della maschera, nelle 8 opere esposte, per molti è risultata una novità, ha incuriosito.
Nel panorama mondiale, il Pulcinella nato ad Acerra, conosciuto come maschera partenopea, rappresenta il maschio guascone, il fantoccio, l’uomo del popolo, il buffone.

Giornale Tablo Acerra 1

“La mostra “Il filo delle Pulcinelle”, personale dell’artista Pina Candileno, attraverso gli otto dipinti, narra del mondo femminile: un viaggio intenso nei meandri della psicologia e della vitalità femminile, ma anche la denuncia del dolore inflitto da una società castrante, violenta e coercitiva.
Il percorso parte da Pulcinella, dal corpo a forma di Vesuvio, per rappresentare il mondo partenopeo e le sue contraddizioni, sicché presto, Napoli e le sue tradizioni, prendono il corpo delle donne
Pulcinella e diventano “patria” di tutto il mondo: le donne mascherate sono bianche, nere, dai colli affusolati e dai corpi sensuali; hanno dolcezza e caparbietà, i loro sguardi fragili sono diretti e sensuali, è una donna che vuole mostrarsi in quanto femmina, angelo, madre, ma anche donna “messa in croce” dall’uomo, dalla società, dalle convenzioni e i legacci del “si deve” o ” così è”.
La maschera delle Pulcinelle diventa scoperta e ricerca di sè stessa, desiderio irrefrenabile di comunicare un bisogno di empatia col mondo, di sororità con le altre donne, di indipendenza e denuncia dell’inaccettabile, la violenza psicologica e fisica cui spesso le donne sono sottoposte, ma diventa, come la maschera di Pulcinella, inno alla vita.
L’uovo, che accompagna i corpi flessuosi delle Pulcinella, è la promessa della vita, della speranza di un’esistenza migliore,
“umana”, dove la donna possa trovare il senso compiuto della sua piena femminilità.”

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Parte a Napoli “l’Unità mobile di strada”

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.