Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

GranPiemonte 2023: quanti saliscendi sulle colline del Canavese

Giornale Tablo Acerra 1

Presentata la 107^ edizione del GranPiemonte, in programma il 5 ottobre. 152 km da Borgofranco d’Ivrea a Favria con un finale aperto a diverse soluzioni. Annunciati al via nomi importanti del panorama ciclistico nazionale e internazionale come Wout Van Aert, Alberto Dainese, Bauke Mollema, Fabio Felline e Ivan Garcia Cortina, vincitore dell’edizione 2022
Torino, 21 settembre 2023 – Cade il velo sulla 107^ edizione del GranPiemonte presented by Crédit Agricole il cui percorso è stato presentato quest’oggi a Torino presso il Grattacielo Piemonte, sede della Regione. Saranno 152 i km in programma con partenza a Borgofranco d’Ivrea e arrivo a Favria, tutti nel Canavese. Proprio la località d’arrivo sarà lo spartiacque della prova in quanto, dopo una prima parte pianeggiante, il primo passaggio sotto il traguardo al km 78 determinerà l’inizio di una serie di saliscendi in sequenza che potrebbero spaccare il gruppo favorendo coloro che attaccheranno. Oltre al percorso sono state annunciate le 22 squadre che vedremo al via nella prova prevista il prossimo 5 ottobre, nobilitata dalla presenza di 15 compagini del World Tour.

Giornale Tablo Acerra 3

(Fabrizio Ricca, Assessore allo Sport della Regione Piemonte e Mauro Vegni, Direttore ciclismo di RCS Sport, con il trofeo destinato al vincitore del GranPiemonte presented by Crédit Agricole)

IL PERCORSO DEL GRANPIEMONTE PRESENTED BY CRÉDIT AGRICOLE
107a edizione della corsa lungo un tracciato sostanzialmente pianeggiante dalla partenza di Borgofranco d’Ivrea fino a poco dopo il passaggio sulla linea d’arrivo di Favria dove inizia un circuito di 74 km. Dopo Castellamonte la corsa presenta una serie ininterrotta di salite e discese. Si scalano Colleretto Castelnuovo, salita di circa 7 km al 3.4%. Breve discesa e salita di Faiollo (5.1 km al 5.4%). Discesa su Pont Canavese e dopo il ponte sul Torrente Orco si scala la salita più dura della corsa: Alpette con circa 5 km al 9% e pendenze nella prima parte che arrivano al 17% su una strada mediamente stretta. Discesa veloce fino a Cuorgnè dove inizia l’ultima salita di Pratiglione (4.4 km al 3.4%) per poi scollinare definitivamente a 13 km dall’arrivo.

Ultimi km
Ultimi 5 km praticamente pianeggianti su strade di media larghezza con la presenza di diversi ostacoli del traffico e arredo urbano. Rettilineo finale di 200 m, ampio (largh. 7 m) su asfalto.

Giornale Tablo Acerra 5

Le dichiarazioni

Fabrizio Ricca, Assessore allo Sport della Regione Piemonte: “Il Piemonte sta diventando a tutti gli effetti la casa italiana del ciclismo e questo fatto, da amministratori, ci rende veramente orgogliosi. La storia di questo sport deve molto al nostro territorio ma come assessorato pensiamo che anche il futuro dell’agonismo su due ruote debba legarsi alla nostra regione. I grandi eventi, infatti, non sono soltanto una insostituibile occasione di intrattenimento per i cittadini ma sono anche un motore di crescita economica che, dati alla mano, non hanno nulla da invidiare ad altri comparti produttivi. Investire nello sport è sinonimo di investire nel nostro futuro”.

Mauro Vegni, Direttore ciclismo di RCS Sport“Come ogni anno si rinnova questo rapporto speciale con la Regione Piemonte, il cui territorio è stato più volte sede di partenza e arrivo delle nostre corse, tuttt manifestazioni che diventano un veicolo unico, se guidato sapientemente, per mostrare al mondo oltre all’evento sportivo le eccellenze del posto. Abbiamo disegnato un percorso duro e selettivo che richiama al via alcune stelle del ciclismo mondiale, uno su tutti Wout Van Aert. Mi aspetto grande battaglia in quanto tra i corridori annunciati al sono presenti nomi importanti come Ivan Garcia Cortina, che ha vinto il GranPiemonte nel 2022, o Alberto Dainese, che abbiamo visto imporsi sia al Giro d’Italia che alla Vuelta a España”.

Fausto Francisca, Sindaco di Borgofranco d’Ivrea: “Dopo la partenza del Giro d’Italia accoglieremo anche il GranPiemonte, per noi è un sogno che continua. Sono orgoglioso che Borgofranco d’Ivrea ospiterà questa grande corsa perchè per noi è una valorizzazione ulteriore del territorio che segue il percorso intrapreso a maggio con la Corsa Rosa. Il GranPiemonte è una nuova opportunità e la vogliamo cogliere in pieno”.

Vittorio Bellone, Sindaco di Favria: “Non abbiamo mai ospitato una partenza o un arrivo di una corsa di ciclismo di questo livello e per noi è importantissimo poterci mettere in gioco. Ci stiamo attrezzando affinchè il 5 ottobre sia una giornata perfetta e che in tutto il mondo possano apprezzare i nostri territori attraverso le immagini che verranno trasmesse in diretta tv. Oggi mi sento sindaco non solo di Favria ma di tutto il Canavese”.

LE SQUADRE DEL GRANPIEMONTE PRESENTED BY CRÉDIT AGRICOLE

22 squadre, 15 UCI World Teams e 7 UCI Pro Teams, da 7 corridori ciascuna

ALPECIN-DECEUNINCK
ASTANA QAZAQSTAN TEAM
BAHRAIN VICTORIOUS
BORA – HANSGROHE
COFIDIS
EF EDUCATION – EASYPOST
INEOS GRENADIERS
INTERMARCHÉ – CIRCUS – WANTY
JUMBO-VISMA
LIDL-TREK
MOVISTAR TEAM
SOUDAL QUICK-STEP
TEAM DSM-FIRMENICH
TEAM JAYCO ALULA
UAE TEAM EMIRATES

CORRATEC SELLE ITALIA
EOLO-KOMETA CYCLING TEAM
GREEN PROJECT-BARDIANICSF-FAIZANE’

ISRAEL – PREMIER TECH
LOTTO DSTNY
Q36.5 PRO CYCLING TEAM
TUDOR PRO CYCLING TEAM

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.