Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Meditazione su «Il Vangelo del creato» della biblista Rosanna Virgili.

Pompei. Presentazione di un sussidio catechistico sul tema. Per il presidente della Conferenza episcopale campana, monsignor Antonio Di Donna, «non è una questione solo di qualche gruppo scelto di persone».

È tempo che l’educazione alla salvaguardia del creato, alla giustizia e alla pace entrino nella vita ordinaria della Chiesa, nella catechesi e nella predicazione, e diventino patrimonio comune. I preti di tutte le diocesi della Campania si ritroveranno con i loro vescovi a Pompei la mattina del 28 settembrea ragionare sul tema: «L’educazione alla custodia del creato nelle nostre comunità, secondo gli orientamenti dell’Enciclica Laudato si’» di papa Francesco. L’incontro è promosso dalla Commissione clero e dal settore Problemi sociali e lavoro, giustizia, pace e salvaguardia del creato della Conferenza episcopale campana (Cec). Alle 9.30 nella Sala Trapani all’interno del Santuario di Pompei introdurranno i lavori monsignor Francesco Beneduce, vescovo ausiliare di Napoli, delegato per la Commissione clero, e monsignor Francesco Alfano, vescovo di Sorrento/Castellammare di Stabia, delegato per la Commissione custodia del creato. La biblista Rosanna Virgili mediterà su «Il Vangelo del creato». «L’incontro del clero a Pompei è parte di un percorso che la Chiesa campana sta facendo da tempo per sensibilizzare i sacerdoti su questo tema» dichiara il vescovo di Acerra, monsignor Antonio Di Donna. Per il presidente della Conferenza episcopale regionale «la custodia del creato non è un tema di élite, una questione che interessa solo qualche gruppo scelto di persone». Bensì «fa parte a pieno titolo del nostro patrimonio di fede e della dottrina sociale della Chiesa». E proprio monsignor Di Donna giovedì mattinaa Pompei presenterà un sussidio per aiutare le comunità ecclesiali a porre nel cuore della catechesi e della predicazione anche la salvaguardia del creato. Uno strumento «fortemente voluto» dai vescovi della Campania perché «consapevoli che se tale educazione non passa nella nostra predicazione e nei cammini ordinari di fede delle nostre comunità, di fatto non passerà». Dopo i lavori di gruppo, le conclusioni della mattinata di lavoro saranno affidate a don Emilio Salvatore, incaricato regionale per la Commissione clero, e don Giuseppe Autorino, incaricato per il Settore custodia del creato. L’incontro del 28 settembre è pensato come prima tappa di un percorso che durerà tutto l’anno fino ad un altro appuntamento, il 20 aprile 2024, esteso anche agli operatori pastorali.

Antonio Pintauro

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Parte a Napoli “l’Unità mobile di strada”

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.