Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Mensa scolastica serve prosciutto scaduto ai bambini !

M5S: La tutela della salute dei bambini e i controlli deboli del Comune.
Acerra. La storia infinita del servizio mensa, la cui assenza perdurava da tre anni, sembrava aver avuto un lieto fine, con tanto di selfie di rito di Lettieri, che ad ottobre del 2015, dava inizio al servizio mensa nelle scuole d’ infanzia di Acerra. Purtroppo ancora oggi ci ritroviamo a constatare un altro fatto gravissimo inerente al servizio mensa, che evidenzia ancora più l’inerzia amministrativa. Infatti, il giorno 16 marzo 2016, presso il Secondo Circolo Didattico, veniva servito ai bimbi prosciutto scaduto da consumarsi entro il giorno 11 Marzo 2016!
Questo fatto è stato rilevato solo grazie al controllo a sorpresa operato della commissione mensa dei genitori, evidenziando ancor più quanto i cittadini siano più avanti di certa politica .
Tale episodio mina la fiducia dei genitori nei confronti dei titolari d’appalto del servizio mensa e degli organi comunali predisposti al controllo, anche perché la ditta “Quadrelle 2001”, non sembra essere nuova ad eventi simili.
Infatti, dalle notizie di cronaca che giungono dal comune di Benevento, nel gennaio 2016, risulterebbe che la stessa azienda sia stata sanzionata per episodi simili, senza contare tutte le indagini e le controversie giudiziarie in cui la ditta risulterebbe essere coinvolta in diversi tribunali d’Italia.
A seguito della segnalazione fatta all’Ufficio Comunale preposto alla vigilanza sul servizio mensa, da parte dei genitori coinvolti nel controllo, la ditta è stata sanzionata ed invitata a produrre giustificazioni dal Comune, che pare consistano nello scaricare le responsabilità dell’accaduto sui suoi dipendenti . Anche quest’ultimo atteggiamento sembrerebbe essere il modus operandi della ditta, giacché ha adoperato lo stesso provvedimento nella vicenda di Benevento; pertanto ci sentiamo di manifestare la nostra solidarietà ai lavoratori che poco hanno a che vedere con le inadempienze organizzative della ditta.
Da segnalare inoltre che la vigilanza sul servizio mensa sembra essere affidata alla buona volontà dei genitori, che, nel caso del Secondo Circolo Didattico, hanno nei mesi precedenti preteso l’istituzione di una commissione mensa dei genitori, organo che di norma dovrebbe essere predisposto dal Comune con la partecipazione dei genitori e di personale tecnico competente nel controllo e gestione dei servizi di ristorazione, cosa che accade in molti comuni italiani ma che ad Acerra sembra fantascienza.
Il meetup Acerra5stelle è da sempre al fianco dei genitori nella battaglia per un sevizio mensa di qualità, tant’è che negli scorsi anni ci siamo ritrovati a porre in essere azioni a tutela di un diritto essenziale per un bambino e la sua formazione. Giacché si evidenzia che il controllo della qualità e salubrità del servizio, in conformità al capitolato d’appalto, risulta essere in capo al Comune e che alla fine dei fatti riscontrati è lampante che tale controllo non abbia funzionato (in quanto sono stati i genitori ad accorgersi dell’irregolarità), invitiamo il Sindaco e gli organi predisposti ad effettuare e disporre controlli mirati che coinvolgano un personale tecnico, oltre ai genitori, che al momento sembrano siano gli unici che effettivamente stanno tutelando i bambini.Sarebbe il caso che oltre alle foto elettorali nei plessi scolastici si facesse qualcosa di concreto per tutelare i bambini e le loro famiglie.

Comunicato Stampa Movimento 5 Stelle Acerra

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.