Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Natale è… di Vincenzo Frontoso

Carissimi/e …auguro che questo Natale sia pieno di attenzione, generosità e di altruismo, e che ognuno di noi lo possa trascorrere ove possibile, con i propri cari e con le proprie tradizioni. Un gran bel regalo, sarebbe la fine di ogni guerra… Per tutte quelle mamme che aspettano il ritorno di un figlio, per le mogli che aspettano un marito, per i figli che aspettano un papà e per tutti noi, che abbiamo bisogno di Pace e di avere vicino le persone che ci vogliono bene. Nonostante queste terribili tragedie che attanagliano i nostri cuori, voglio augurarvi di volare con la fantasia della mente, verso uno dei periodi più belli dell’anno, in cui, ogni cosa viene vissuta con amore, poesia e occhi diversi, regalando buonumore e armonia. Che l’amore sia la fonte per superare i momenti difficili, che sia la gioia a vincere dove c’è dolore, che un raggio di speranza possa donare tanto calore in fondo al nostro cuore. Il miglior messaggio di Natale che posso inviarvi è quello che riscalda silenziosamente e teneramente i vostri cuori e quelli di coloro che vi accompagnano nel vostro viaggio attraverso il cammino della vita. Il Natale non è una meta, è un percorso; è il tratto più prossimo che intravede il lieto arrivo e alleggerisce la stanchezza accumulata, ed è la gioia per cui ne sarà valsa la pena. E’ una ripartenza, tanto più qualificante, quanto maggiormente è determinata da origini solide, mete attendibili, compagnie affidabili, per quanto queste ultime possano essere talvolta incomplete. A Natale tutto diventa possibile, anche una speranza, e le cose più belle si trovano nelle persone speciali; e non importa cosa troveremo sotto l’albero, ma chi troveremo intorno, e per ogni sorriso, per ogni abbraccio, ci sarà un dono, e l’inverno non sarà mai freddo. Spesso ci chiediamo: Cos’è il Natale? E’ un sorriso di un bambino, un malato che guarisce, un abbraccio tra nemici; è un’attenzione che sorprende, l’amore che cammina insieme, un anziano che portiamo a casa; è una coperta per un senza tetto, un ospedale vuoto, un padre che trova un lavoro. Il Natale è un disperato che trova una speranza, una mamma che ti aspetta sveglia, una spesa fuori la porta di un vicino; è una parola che conforta, una mano che ti solleva; è una cometa che sovrasta il cielo stellato… E’ un’attesa da aspettare. Non tratteniamo dentro di noi l’amore che ognuno ha ricevuto in dote; non lasciamolo morire. E’ Natale, e tutti adesso sappiamo cosa dobbiamo fare.

Con stima incommensurabile -Vincenzo Frontoso

Tags

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.