Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

In “Ricostruire la città” i Sindaci “non” rispondono

Al Teatro Italia, dalle ore 10 di questa mattina, si è tenuto un evento a lungo atteso: Ricostruire la città, organizzato dalla Diocesi di Acerra chiamando al confronto vescovi e sindaci sul tema della cittadinanza e, successivamente, dell’ambiente. Un buon proposito, considerando la presenza in sala di studenti che avrebbero poi partecipato a uno scambio di domande e risposte, insieme ai convenuti esponenti del clero campano, cittadini attivi sul piano ecologico e amministratori di varie città campane. Tuttavia, giunti al momento del dibattito, dopo tante parole, i risultati sono stati deludenti, le risposte poche, ed è anche scattata una contestazione in sala, contro i sindaci (o gli incaricati con loro delega) di Acerra, Casalnuovo, Cervino e Santa Maria a Vico, accusati dalla platea di pressapochismo e ipocrisia nelle poche risposte date. Dopo diverse ore di interventi, fra cui quelli del vescovo di Acerra e del prof. Franco Miano, dagli oltre mille studenti in sala sono emerse decine di domande, provenienti tanto dai bambini delle elementari quanto dagli alunni liceali, mentre molte meno sono state le risposte, spesso fornite a più domande accorpate o prese molto alla larga. L’evento era iniziato con un’esibizione di alcuni ragazzi del progetto Punto in rete, dedicata all’ambiente, seguita dai contributi del giovane ambientalista Gabriele Aiello, di un medico, di una ragazza sopravvissuta a un tumore, di due anziani che hanno ricordato l’Acerra di cinquant’anni fa e di varie personalità legate alla Conferenza Episcopale Campana o all’Azione Cattolica. Prima delle domande, c’era anche stata un’esibizione teatrale. Anche all’uscita del teatro ci sono state proteste, con l’esposizione di due cartelloni recitanti: Acerra non è lo scarto della CampaniaChi ha distrutto la città non la può ricostruire. In occasione dell’arrivo del presidente della regione Campania, De Luca, infine, si prevedono nuove contestazioni, a partire da un presidio di controinformazione che ha già preso posto a piazza Castello, nei pressi del luogo dove il presidente e altre figure di spicco della Campania interverranno in chiusura dell’iniziativa diocesana.

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.