Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Acerra smantellata e venduta a pezzi

Altro che cultura dell’odio.
La nostra battaglia è in difesa della sana e buona amministrazione per la salvaguardia dei beni comuni e i beni pubblici, già gravemente compromessi – negli anni – dagli assalti al territorio e da scelte politiche sbagliate.
Questa città ha tentato di difendere questi beni con la dura fatica e il supporto di una lunga tradizione di impegno civile e politico. E’ imperativo categorico per le istituzioni, per le forze politiche, per le associazioni e per i cittadini contribuire nella difesa di quei servizi e quelle strutture che, nel bene o nel male, la classe dirigente che ci ha preceduti ha consegnato alla Città di Acerra.
Vale la pena menzionare che la nostra Città fino ai primi anni settanta era carente di una vera rete fognaria, di adeguati assetti viari, di sufficiente pubblica illuminazione, di vere strutture sportive, di un’idonea rete idrica, di strutture scolastiche, di edifici per amministrare la Giustizia. Mancava e manca dall’elenco dei vari indicatori, l’ospedale, nonostante diverse occasioni e opportunità per realizzarlo, nessuna amministrazione è riuscita a concretizzare questo progetto così ambito e lungimirante.
Oggi la realtà è che, per fare un esempio concreto, tanti nostri bambini non sanno quando ritorneranno al Primo Circolo didattico a Piazzale Renella.
La nostra idea è semplice e chiara. Noi siamo categoricamente contro la mercatizzazione del nostro territorio e la svendita delle strutture collettive. Contro i tentativi messi in atto da un manipolo di politici che accarezzano il sogno di smantellare tutto il patrimonio pubblico e offrirlo ai nuovi mercanti. Qui non si tratta nemmeno dell’assalto alla diligenza, ma di un progetto che vanta pochi precedenti, coltivato in partenza da artigiani delle clientele, oggi impegnati in un salto qualitativo organizzativo, immaginando di elevarsi ad impresa degli interessi di un gruppo di amici ristretti e fidati. Adesso è chiaro il vero scenario dello scontro strisciante nelle precedenti amministrazioni e solo oggi palesato! Tutto era finalizzato al controllo determinante dell’attività “politica-amministrativa”, con ruolo egemone per il primo attore sulla scena locale e il voltagabbana che agisce indisturbato per il palazzo nella veste di “ fedelissimo alleato”, ma pronto a colpire nei momenti di distrazione, non per scelta politica ma per comportamento indissolubile del proprio sé. Lo scenario è aberrante, siamo in presenza di portatori di una cultura disumana.
Assistiamo avanzare indisturbato l’asse affaristico, gestorio e clientelare di lungo periodo, contornato di attività pseudo-creative e impegnato nel recupero a fini speculativi dei beni ambientali. E’ impressione comune che a quest’ amministrazione stanno a cuore solo i “grandi traguardi” che non rappresentano il vero volano di sviluppo della città, ma solo opere a notevole impatto ambientale, opportunità per le solite élite. Per questo c’è da attendersi una sicura rivisitazione del P.U.C. riadottato, e la riorganizzazione delle Entrate Tributarie Locali (della serie gli agguati non finiscono mai). Mentre Politiche Sociali, vivibilità, sviluppo sostenibile, centro storico,commercio, decoro, ambiente, scuola, sicurezza, lavoro, mobilità, GIUSTIZIA, sono le cenerentole della situazione.
Ad Acerra bisogna attivarsi per nuovi percorsi etici e porre freno alla deriva della miseria della politica e al marciume delle campagne elettorali!
Per questo motivo, il Partito Democratico e il Centro Democratico chiedono nuovamente al Sindaco di Acerra di rendere pubblico – come da impegno assunto di fronte al Paese e visto il rilievo che assume di giorno in giorno – il bilancio della propria campagna elettorale faraonica e soprattutto i movimenti finanziari del conto corrente “dedicato” ad essa destinata.
Un anno e passa di ritardo sembra oggettivamente un’esagerazione indifendibile.

Riceviamo e Pubblichiamo Com. Stamp. – PD e CD

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.