Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Un dubbio da fugare immediatamente!

COMUNICATO STAMPA PD Acerra, 30 Luglio 2013
Questa mattina è stata presentata, a firma del capogruppo consiliare Giovanni Colantuono, una urgentissima interrogazione consiliare sulla annosa questione del cantiere per i mezzi della raccolta dei rifiuti.
Si deve ricordare che, con i poteri della Giunta Comunale, in data 23/03/2012, il Commissario Straordinario, dr. Marcello Fulvi, adottava la delibera n. 20, recante “Individuazione allocazione cantiere per collocazione mezzi strumentali alla Raccolta R.S.U. – Incarico al Segretario Generale per indizione Conferenza dei Dirigenti competenti per acquisizione pareri tecnici. Atto di indirizzo”, al fine di fornire al Comune di Acerra “certezza sulla vicenda del cantiere, considerato che la società Falzarano s.r.l. – a seguito di revoca del suolo all’ATR – aveva presentato un’ulteriore richiesta per l’acquisizione di pareri per un nuovo cantiere sito ad Acerra di proprietà dei Fratelli Costa”, sui cui – peraltro – era stata appresa nel frattempo la possibile inidoneità.
La Società Falzarano s.r.l., nel contesto della riunione tenutasi in data 20/03/2012, aveva chiesto al Comune “di verificare la possibilità di locarle, previa corresponsione di apposito canone di fitto, parte del terzo lotto PIP in località Marchesa di proprietà del Comune stesso”; con il provvedimento commissariale veniva demandato al Segretario Generale di convocare una Conferenza dei Dirigenti “al fine di acquisire i relativi pareri tecnici onde verificare la effettiva concretizzazione della proposta di allocazione del cantiere della Soc. Ecologia Falzarano in loc. Marchesa”.
In esecuzione dell’atto di indirizzo del 23/03/2012, in data 28/03/2012, il Segretario Generale tempestivamente provvide a convocare la Conferenza dei Servizi, al fine di verificare la sussistenza di tutti i pareri tecnico-igienici necessari alla concretizzazione della concessione di fitto alla Soc. Falzarano dell’area nel terzo lotto PIP.
Sulla scorta dei pareri favorevoli resi dai Dirigenti e dalle Autorità pubbliche, il Segretario Generale assumeva ulteriori atti consequenziali, ma, allo stato attuale, comunque, non risulta che il cantiere NU – in tutto questo lasso temporale decorso – sia stato localizzato in altro sito, permanendo le stesse condizioni che avevano indotto il Commissario e l’Ufficio Ambiente ad adottare significativi provvedimenti, tra cui anche la delibera del Commissario, coi poteri del Consiglio Comunale, n. 12 del 20 aprile 2012.
Il Partito Democratico ha chiesto, quindi, all’Assessore all’Ambiente di sapere:
1. quali iniziative e provvedimenti ulteriori siano stati adottati al fine di attuare le delibere commissariali, in considerazione dei rilevanti e significativi interessi pubblici che ne avevano reso indispensabile l’adozione, tra cui anche la possibilità di dotare il Comune di una strategica infrastruttura e dare certezza ad uno dei servizi più rilevanti espletati dal Comune;
2. quale sia lo stato della procedura e quali siano gli impedimenti, di fatto, giuridico – amministrativi, tecnici che ne hanno ostacolato per oltre un anno l’attuazione;
3. se – di fronte alla perdurante inerzia – la Giunta Comunale, nonostante il rilievo notorio e l’importanza della questione, non abbia ritenuto di procedere ad una revoca implicita e di fatto dei significativi provvedimenti commissariali oggetto dell’interrogazione consiliare.
Domande semplici che suggeriscono, per il Partito Democratico, risposte semplici e rapide, perché in nessuno debba allignare il dubbio che questa situazione possa favorire gli interessi economici dei soliti noti che hanno stuprato il territorio di Acerra per anni.
Questo dubbio deve essere immediatamente fugato nell’interesse e per la serenità di ogni acerrano.

C.S.Partito Democratico

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.