Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Dalle “scintillanti” luminarie alla staffetta “illuminata”

Sabato 16 novembre è stata sicuramente una giornata di festa per Acerra. L’accensione delle luminarie, da Piazza Castello e per le strade della città, ha fatto ritrovare la folla delle grandi occasioni nel piazzale antistante al maniero. Ai cittadini di Acerra la festa è piaciuta, poiché un evento del genere non può che essere bello e piacevole. Meno male che almeno le luminarie si sono accese per il Natale, adesso la speranza di tutti è che tali luci possano illuminare il commercio locale, che non gode di un buon momento, e che esse spingano le persone a passeggiare per la città, un ritorno al passeggio serale nelle piazze e nelle strade la renderebbero viva e bella, dato che negli ultimi anni stiamo solo registrando una sorta di desertificazione per mancanza di sicurezza e vitalità sociale. Il discorso del primo cittadino è stato ascoltato con attenzione ed applaudito dalla piazza stracolma. Un discorso da statista di altri tempi e da politico lungimirante, che nell’occasione favorisce e lascia intendere che ci sarà la staffetta alla guida della città. Mentre in archivio, custodiremo preziosamente la registrazione del video, ai lettori riportiamo la sbobinatura alla lettera del discorso di Lettieri, che rimarrà nella storia della vita politica amministrativa della nostra città.
Raffaele Lettieri:«Per la buona riuscita di questa festa è stata messa in campo una strategia ed un grande sforzo amministrativo per essere pronti per questa bellissima manifestazione che vede tante persone in piazza. Possiamo dire che l’obiettivo è stato raggiunto. Illuminare Acerra con le luminarie, quest’anno vuol dire far scintillare ancora di più la nostra bella città, riuscire ad attirare qui persone e a far diventare queste luminarie anche un’occasione di sviluppo, un volano di economia ed un modo per stare in piazza tutti quanti, e per fare in modo che tutti quanti noi diventiamo sempre di più orgogliosi della nostra città, come io sono orgoglioso di voi. Stiamo facendo un grande sforzo amministrativo, stiamo diventando punto di riferimento anche delle città del circondario e questo devo dirlo, grazie a tutti coloro che sostengono questa amministrazione, perché ha un progetto amministrativo di continuità di ampie vedute che metterà in campo e che mette in campo ogni giorno. A breve approveremo il bilancio comunale, ed anche da li vi invito a guardare come la nostra capacità amministrativa sarà in grado di abbassare la pressione fiscale nella nostra città, è un lavoro che stiamo facendo orami da sette anni, ma avrà una continuità futura. Vedete, può sembrare banale mettere le luminarie , ma non è una cosa semplice; abbiamo fatto anche uno sforzo economico per sostenere il commercio locale, che spero tragga impulso dalle azioni messe in campo e sia in grado di diventare un commercio all’altezza dei nostri giovani che non si dovranno spostare più da Acerra, poichè saranno gli altri che dovranno venire qui. Quindi, siamo tutti insieme orgogliosi di Acerra, così come sono io orgoglioso di voi. Buone feste a tutti».
Andrea Piatto, Presidente del Consiglio Comunale, sembra raccogliere del tutto il discorso del Sindaco Lettieri; infatti, in occasione dell’accensione delle luminarie, su facebook scrive« Sia ben chiaro. La sfida non è più interna.
La vera sfida è mettere ora in competizione Acerra con 2/3 città del comprensorio a nord di Napoli ,che sono più avanti.
Bisogna alzare il Pil interno, ridurre l’evasione della spesa, far partire il Pip velocemente, considerare scuola e cultura come le priorità, chiudere i cantieri ancora aperti, aprire velocemente quelli a gara, continuare nell’innovazione amministrativa, continuare a sostenere lo sforzo dei nostri giovani agricoltori. Credo che la distanza con queste 2/3 città, in questi anni si sia sensibilmente ridotta. Serve uno sforzo finale, unitario, di tutta la città e di tutti i suoi settori. Un giorno la lasceremo a chi verrà dopo di noi, meglio di come l’abbiamo presa. Questo è già certo». Ecco, questo è un modo come un altro per annunciare la nuova campagna elettorale, o meglio quella campagna elettorale che con la diarchia di governo, Lettieri/Piatto, non si è mai chiusa. Ed un modo per dire: ”sono pronto a raccogliere la staffetta e continuare la corsa intrapresa da decenni”.
Meno male che le luci delle luminarie ad Acerra ci sono e che allo stato continueranno a scintillare ancora di più, mentre gli altri ancheggiano e continuano a masturbarsi mentalmente.

Tags

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.