Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

FdS:”Il rimpasto di Lettieri e il teatrino di una certa politica acerrana”

Federazione della Sinistra:“Rimpasto della Giunta Lettieri, il solito teatrino di una certa politica acerrana.”
Il rimpasto di giunta chiude un periodo durato mesi di voci intorno ad allargamenti della maggioranza e accordicchi sottobanco: un deprimente teatrino dominato da logiche che poco o nulla hanno a che fare con il perseguimento dell’interesse collettivo. Siamo convinti che la nomina degli assessori Paolella, De Matteis e Riemma, con la relativa assegnazione di deleghe pesantissime – anche se Lettieri tiene clamorosamente per sé quella delicatissima all’Ambiente – testimoni, ancora una volta, l’esistenza delle larghe, larghissime intese intorno alle quali si addensa una maggioranza cementata, da un lato, dal blocco di potere che il sindaco, da consigliere comunale prima e da primo cittadino adesso, ha saputo consolidare intorno alla sua persona, e, dall’altro lato, amalgamata dalla difesa di piccole o grandi rendite di posizione. D’altronde, quale visione politica d’insieme, quale programma, quale indirizzo può assumere una compagine governativa nella quale militano ex democristiani, ex socialisti, post fascisti e incettatori di preferenze con le loro liste civiche fasulle?   
Un quadro desolante di cui è corresponsabile l’evanescente opposizione in consiglio comunale, caratterizzata da un’inguaribile assenza di spessore politico, che ha finito per svilire lo stesso organo consiliare, totalmente asservito ai giochetti di Lettieri e dei suoi luogotenenti (mai s’era visto un consiglio comunale convocato per sancire il salto della quaglia di due dell’opposizione).
Da De Luca a Laudando, senza dimenticare numerosi altri elementi con un piede in maggioranza e l’altro all’opposizione: da sempre denunciamo come le tre grandi coalizioni del 2012 siano interscambiabili perché portatrici della stessa cultura politica e amministrativa e che senza la Sinistra, pertanto, non c’é nessuna opposizione seria e credibile.

Ci persuade, tuttavia, l’idea che queste logiche perverse non serviranno l’anno prossimo al sindaco per nascondere di fronte alle acerrane e agli acerrani il fallimento della sua amministrazione, evidentissimo nell’assenza spaventosa di serie politiche sociali, nell’irrisolta drammaticità della questione ambientale, nell’abbandono delle periferie, nel mancato rilancio economico del nostro territorio, nella recrudescenza del fenomeno della criminalità in città.
Continuiamo, perciò, a stare in campo con le compagne e i compagni del Cantiere della Sinistra, ai giovani, per costruire, dal basso, insieme agli operatori culturali e sociali della città, alle tante eccellenze del territorio, alle soggettività attive nelle lotte territoriali e nei movimenti, ai liberi cittadini, l’ALTERNATIVA, tanto all’amministrazione Lettieri quanto alle ambiguità del centrosinistra cittadino, un’altra idea di città che guardi all’autogoverno delle comunità, per restituire protagonismo a chi viene volutamente ignorato ed emarginato dalla deriva autoritaria in atto.

Federazione della Sinistra Acerra/Prc circolo “E. Zapata”

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.