Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

“Il Partito Democratico di Acerra decida – almeno – di avere un rapporto corretto e trasparente con la città”

Aderire, attraverso il tesseramento, al Partito Democratico significa condividerne i valori e gli ideali, la visione del ruolo dell’Italia in Europa e nel mondo. Significa impegnarsi per sostenere il progetto di cambiamento, innovazione e trasformazione democratica della società – una società fondata realmente sul lavoro e sulla legalità – per affermare libertà, diritti, eguaglianza.
I partiti sono organizzati e presenti sul territorio attraverso sezioni o circoli, per occuparsi – anche – della politica locale.
Nel corso degli ultimi anni, ad Acerra, il Partito Democratico, in un contesto difficile e problematico, non è riuscito a trovare la propria dimensione, smarrendo consapevolmente riferimenti e identità, disattendendo elementari principi di responsabilità, riducendosi ad un chiuso e autoreferenziale comitato elettorale permanente, peraltro con risultati poco edificanti.
Con fatica e sforzi, alle ultime amministrative, il Partito Democratico ha contribuito a costruire una coalizione coerente con una prospettiva politica generale e di respiro, per poi metterla immediatamente in discussione.
Non è così che un partito accresce la propria credibilità!
Il Congresso di Circolo, celebratosi a marzo, poteva e doveva rappresentare l’occasione per definire, in modo limpido, la linea politica e programmatica locale, sulla scorta di una cruda analisi della condizione reale della città. Invece, senza dirlo e discuterlo pubblicamente, si è deciso ben altro, coalizzando “debolezze” intorno ad un progetto trasformistico e all’ossessivo desiderio di compartecipazione al potere di “gestione”, come stanno a dimostrare le ultime vicende della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre e della quarta linea del termovalorizzatore.
In quest’ultimo caso, in realtà, mentre l’alleanza che guida la città si è guardata bene dallo scendere in campo per difendere l’indifendibile, ossia il voto della Consigliera regionale Vittoria Lettieri a favore della quarta linea di combustione, lo ha fatto apertamente, con argomenti forzati e una dichiarata omissione, il Partito Democratico locale, che, in apparenza, si dichiara ancora all’opposizione.
Il Presidente del Consiglio Comunale, ieri, ha rivendicato politicamente il voto a favore della quarta linea in Consiglio Regionale, scegliendo di non nascondersi.
Il Partito Democratico di Acerra decida – almeno – di avere un rapporto corretto e trasparente con la città.

Giornale Tablo Acerra 1

Comunicato Stampa: Soriano – Marangio – Bellisario – Brancaccio – Stanzione – Asprone

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Vicenda Pellini: una penosa guerra di tutti contro tutti!

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.