Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

“La dove ci va la vergogna, qualcuno ci mette l’arroganza” Di Vincenzo Angelico

Acerra. Martedi, 28 novembre 2023, ore 08.30 presso la sala consiliare è andata in scena l’ennesima manifestazione di irresponsabilità dei governanti della città di Acerra. Ancora una volta il consiglio comunale è andato deserto per opera della maggioranza.
Ancora una volta è il cittadino acerrano a subirne le ricadute di una cattiva gestione della cosa pubblica. Argomento del giorno sarebbe dovuto essere, tra gli altri, il dibattito sul P.U.C. argomento delicato, ma necessario per un territorio già molto penalizzato in tanti altri settori.
Il Piano Regolatore, per la comunità, rappresenta un documento di estrema importanza in quanto va a ridisegnare il territorio per le generazioni future ed a regolarizzarne le sue matrici sociali, culturali, economiche ed industriali. L’ assenza della politica, ma soprattutto il silenzio dei pochi circoli di partito che ancora resistono in città, hanno reso vita facile alla moltitudini di liste civiche. Le liste civiche che non sono espressione diretta di alcun partito, se non quella di coloro che l’hanno “costruite“ ed utilizzate esclusivamente come veicolo elettorale.
Queste dovrebbero essere, per natura, svincolate dalle logiche di partito e pertanto fornire maggiori garanzie sulla bontà dei fatti ed atti amministrativi, compresa l’etica e la deontologia degli appartenenti.
Ad Acerra non è cosi.
Chi sperava nelle dimissioni di un assessore, indirettamente coinvolto, in fatti deplorevoli e di mala gestione concorsuale ne è rimasto deluso. Sarebbe stato un ottimo gesto di maturità politica, che oltre a caratterizzarne l’uomo ne avrebbe definito la moralità.
Un’ altra opportunità perduta oppure una ulteriore manifestazione di presunzione ed arroganza?
Altrettanta irresponsabilità va imputata alla lista di appartenenza ed alla maggioranza consiliare, pertanto è lecito e necessario sottolinearne l’arroganza “politica“ a discapito della vergogna, che meglio avrebbe contestualizzato il momento.
Tuttavia, altri accadimenti impongono ulteriori riflessioni, che necessariamente e per onore di trasparenza vanno fatte.
Ritengo, in virtu’ di quanto sta accadendo, che quasi tutti gli acerrani hanno metabolizzato il concetto che il nostro Sindaco, seppur di indubbia moralità e di notevole capacità professionale, subisce, inevitabilmente i processi amministrativi di governo locale. Altri amministratori indefessamente programmano, istruiscono ed orientano la gestione territoriale, generando, sempre più spesso un notevole malcontento. Cosa si nasconde dietro le resistenze alle revoche e/o dimissioni assessoriali? Troppi i fatti accaduti sui quali cala, inevitabilmente, il silenzio che per scelta o per obbligo impartito caratterizza e condiziona da oltre un decennio la politica di viale della Democrazia. Lo stesso, assordante, silenzio che ha accompagnato la fuga sia di due segretarie comunali, nonché di un valido collaboratore e di provata esperienza del precedente sindaco.
Fatti che vanno interpretati ed approfonditi. Ritengo che tutto è ancora recuperabile, bisogna favorire momenti di confronto tra tutte le forze politiche locali , ai quali, inevitabilmente dovranno partecipare i cittadini, le stesse forze che resistono alle logiche delle liste civiche, quelle che fanno ancora di un idea politica un motivo di appartenenza. E ‘ il momento di restituire ai partiti il ruolo che spetta, sia per natura che per specificità, ma è anche tempo di soccorrere Acerra, senza se e senza ma, prima che il male diventi assoluto e destini la nostra citta’ all’oblio. Sono figlio di questa terra, ne vado orgogliosamente fiero, ed assicuro, da subito, il mio impegno e la mia disponibilita’ a qualsiasi confronto che possa essere foriero di iniziative di recupero sociale e politico del territorio, senza trascurare il ripristino della morale, sia dell’ etica che deontologica.

Vincenzo Angelico

Tags

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.