Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

M5S:L’onestà tornerà di moda anche ad Acerra!

M5S:L’onestà tornerà di moda anche ad Acerra!

Dopo tanto tempo, finalmente al Tribunale di Nola, si è svolta la prima udienza del processo per voto di scambio, che di fatto, ha inquinato la vita politica di questa città negli ultimi anni. Al via si è arrivati dopo un’incessante azione portata avanti dai cittadini, coadiuvate da forze politiche libere da interessi di parte, come il Movimento 5 Stelle. Infatti, a più riprese è stato chiesto dal meetup locale, con l’appoggio dei consiglieri regionali e di parlamentari nazionali, come Luigi Di Maio, l’inizio del processo e lo scioglimento dell’amministrazione comunale e del consiglio per palesi irregolarità nella formazione dello stesso. Il processo riveste una via di snodo per fare luce sugli avvenimenti degli ultimi anni, e stabilire se la coercizione fisica e morale di parte della cittadinanza, abbia favorito l’inquinamento delle istituzioni Acerrane; se la democrazia nella nostra città sia stata “avvelenata” da pratiche ignobili e disoneste e se la stessa, con queste pratiche, ha subito danni di affidabilità e d’immagine particolarmente grave e rilevante. Per questo motivo il meetup Acerra 5 Stelle si è sempre schierato in prima fila per la lotta dell’onestà e all’onorabilità delle istituzioni, lotta che ci ha portato alla decisione di costituirci parte civile nella persona di Alessandro Cannavacciuolo, Vincenzo Petrella e Giuseppe Valerio Montesarchio al fianco dei cittadini Acerrani. Decisione non presa dagli organi istituzionali del Comune di Acerra, che hanno deciso di non tutelare l’immagine e l’onorabilità di un’intera comunità, di non tutelare questi fondamentali valori di legalità e d’integrità democratica, nella sede processuale, ma più che altro di tutelare interessi politici di parte. Non a caso sia la maggioranza che il sindaco, in questi anni hanno fatto quadrato per impedire, ad ogni costo, la costituzione di parte civile del Comune, nonostante le continue richieste e sollecitazioni. Purtroppo, a pensar male, sarebbe facile immaginare i motivi che hanno indotto a non compiere un atto semplicemente dovuto. Ma su questo saranno le autorità predisposte a fare luce. È ignobile la decisione di fuggire a un dovere elementare verso la città. La legalità va difesa in ogni atto e azioni, non a parole e patrocini.

Comunicato stampa M5S Acerra

 

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.