Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

PD:“Voto di scambio determinante: Sindaco vergognati e dimettiti!”

Dulcis in fundo il comunicato del PD:“Voto di scambio determinante: Sindaco dimettiti!”
Il Tribunale di Nola, in nome del Popolo Italiano, ha pronunciato ieri la sentenza di condanna a carico di Nicola Ricchiuti, per il reato di voto di scambio verificatosi nell’ultima campagna elettorale per il Comune di Acerra.
L’imprenditore – parente stretto del sindaco Raffaele Lettieri – fu eletto consigliere comunale nella lista “Acerra è tua” di Andrea Piatto e dichiarato decaduto per le ripetute assenze in Consiglio, architettate e volute all’epoca per defilarsi dopo la notizia dell’esistenza delle indagini.
L’inchiesta e il dibattimento processuale hanno dimostrato che il voto di scambio permeò in modo rilevante e decisivo la campagna elettorale mentre i numeri, più di ogni altra considerazione, dimostrano che il voto di scambio determinò l’esito della consultazione elettorale.
Per questi motivi, sono gravissime e indegne le furbesche dichiarazioni del sindaco di Acerra.
La responsabilità penale è personale, vero, ma volutamente Raffaele Lettieri dimentica di essere diventato sindaco grazie all’apporto determinante del voto inquinato.
La responsabilità penale è personale, vero, ma Andrea Piatto dimentica che l’affermazione elettorale della lista “Acerra è tua” e la conseguente assegnazione dei consiglieri dipesero dall’apporto determinante del voto inquinato.
Senza pudore dimenticano di dire alla città che la decadenza di Nicola Ricchiuti fu imposta dalla denuncia al Presidente del Consiglio Comunale presentata dall’opposizione.
Senza pudore dimenticano di dire alla città che per mesi, calpestando la legge e i regolamenti, hanno fatto carte false per impedire al Consiglio Comunale di pronunciarsi sulla costituzione di parte civile nel processo.
Senza pudore dimenticano di dire alla città che il dibattimento processuale ha dimostrato che nel primo turno, nel ballottaggio e dopo le elezioni diversi consiglieri di maggioranza, tra cui uno di recente acquisizione, qualche assessore in carica tempestavano di telefonate l’imprenditore condannato per richiedere con insistenza posti di lavoro.
Sindaco vergognati e soprattutto dimettiti!
C.S. La segreteria
(Circolo PD di Acerra)

Tags

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.