Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Rosso di sera – Quando c’era Berlinguer: il libro di Gianni Solino

ROSSO DI SERA – QUANDO C’ERA BERLINGUER, PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI GIANNI SOLINO DOMANI, GIOVEDÌ 11, AL DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE DI CASERTA. Il capogruppo al Senato del Pd, Boccia, il deputato di FdI, Cerreto, ed il docente dell’accademia dei Lincei, Mascilli Migliorini, discuteranno con l’autore del libro, alla presenza anche del direttore del dipartimento, d’Ippolito, del sindaco di Caserta, Marino, e del presidente della Provincia, Magliocca. Presentazione del libro “Rosso di sera. Quando c’era Berlinguer” di Gianni Solino, domani mattina, giovedì 11 maggio, al dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli. Nell’ambito della rassegna di incontri con gli Autori dal titolo “Facoltà di Leggere”, promossa dal dipartimento diretto da Francesco Eriberto d’Ippolito, a partire dalle ore 11,30, nell’aula Liccardo del polo universitario di viale Ellittico, a Caserta, si discuterà del libro edito da “La Meridiana” e scritto da Solino, per lunghi anni presidente provinciale dell’associazione Libera ed oggi dirigente dell’Ente Provincia, per raccontare aspetti sociali e storici tipici degli anni ’70 e dei primi anni ’80, il periodo della sua gioventù e del suo impegno politico tra le fila del PCI di Berlinguer condito da vicende e aneddoti legati alle lotte condotte con passione e forza per ideali rivoluzionari. Ad aprire l’evento, moderato dal giornalista Gianni Russo, saranno i saluti di benvenuto del direttore del dipartimento di Scienze Politiche, d’Ippolito, e istituzionali del sindaco della città di Caserta, Carlo Marino e della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca; seguirà la discussione sulle pagine del libro con l’autore, Solino, che vedrà impegnati il docente dell’Accademia dei Lincei, Luigi Mascilli Migliorini, il deputato di Fratelli d’Italia, Marco Cerreto, ed il capogruppo del Partito Democratico in Senato, Francesco Boccia. “Racconto gli anni della ‘Meglio Gioventù’, quando la politica era fatta di ideali e ideologie, quando i giovani volevano cambiare il mondo, lottare per la pace e la liberazione dei popoli, contro le mafie e la corruzione. Il libro rappresenta pertanto uno spaccato della storia del nostro territorio, intrecciato con la storia d’Italia e del mondo, a partire dagli anni ’70 e fino alla caduta del muro di Berlino, che rappresenta un evento di grandissimo significato simbolico ma anche concreto, con la fine dei blocchi ideologici e militari contrapposti e l’inizio di un nuovo corso che in gran parte ha tradito le aspettative e le speranze dei popoli”, spiega Solino, autore del libro.

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Terra dei Fuochi. Riunione interprovinciale ad Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.