Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Sindaco adesso devi dimostrare la tua buona fede e la volontà ferma di tutelare il destino del tuo popolo!

Acerra. Le dimissioni del Sindaco sono, in questo momento, l’unico atto politico possibile per dare forza e credibilità alle più che fondate ragioni di un popolo e di un territorio. La vicenda della quarta linea dell’inceneritore, con lo stanziamento deliberato dal Consiglio Regionale della Campania di fondi per la sua realizzazione, contiene una novità politica di portata storica. La lotta contro l’inceneritore, molti anni fa, ha rappresentato una prova democratica mobilitante e unificante, per quanto si sia conclusa con una sconfitta per la comunità. Seppure nelle differenti culture e sensibilità la lotta della città ha avuto sempre un’unica direzione.
Per la prima volta, invece, un rappresentante di Acerra che aveva il potere di decidere contro, ha votato a favore di un provvedimento che finanzia un potenziamento dell’impianto.
È innegabile che siamo di fronte ad una grave ed irresponsabile decisione del Consigliere regionale .
C’è tuttavia un rischio sempre più evidente, ossia di non tenere in adeguata considerazione l’operato debole ed incerto dell’amministrazione comunale e del sindaco nel contrastare il progetto della quarta linea.
Il Presidente della Regione non ne ha mai fatto mistero, sebbene con motivazioni grottesche e contraddittorie. Il Comune di Acerra sul Piano regionale dei rifiuti ha scelto il silenzio e l’inerzia. Nel caso della recente Conferenza dei servizi per il rinnovo dell’autorizzazione ambientale dell’impianto, il Comune ha assunto un profilo basso ed approssimativo. Il sindaco, sebbene ripetutamente sollecitato, non ha ritenuto neanche di pubblicare gli atti della Conferenza.
Vogliamo insistentemente credere che non ci sia un’adesione del Comune di Acerra a un disegno perverso ai danni di un territorio devastato.
Per questo il Sindaco della città ha il dovere di dimostrare la propria buona fede e la volontà ferma di tutelare il destino del popolo che rappresenta.
Le dimissioni del Sindaco sono, in questo momento, l’unico atto politico possibile per dare forza e credibilità alle più che fondate ragioni di un popolo e di un territorio.

Pasquale Sansone

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Vicenda Pellini: una penosa guerra di tutti contro tutti!

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.