Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Termovalorizzatore. Il Comune di Acerra come si è preparato a questo delicato passaggio istituzionale?

La settima scorsa si è tenuta, in Regione Campania, la Conferenza dei servizi per il rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale del termovalorizzatore di Acerra. Espressamente richiamata nella convocazione, pubblicata anche sul Portale Istituzionale del Comune di Acerra, la normativa di riferimento di questo procedimento. Si tratta di una normativa di matrice europea, in base alla quale i valori limite di emissione e le altre condizioni dell’autorizzazione devono essere valutate in relazione alle “Best Available Techniques”. Con questa locuzione si indicano le migliori soluzioni tecniche impiantistiche, gestionali e di controllo in grado di garantire un elevato livello di protezione dell’ambiente. Esse sono emanate, in continuo aggiornamento sotto forma di “Decisioni” dall’Unione Europea. La Conferenza dei servizi, per sua natura e struttura, tende a limitare l’incidenza di ogni ente partecipante. Il parere che viene espresso non ha, in effetti, natura vincolante. L’efficacia del parere, nelle dinamiche complessive della Conferenza, quindi può dipendere, in tutto o in larga misura, dalla forza tecnica degli argomenti sollevati, dalla inattaccabilità giuridica e amministrativa delle questioni che si sollevano. La Conferenza dei servizi è escluso, di sicuro, che possa esprimere un giudizio di opportunità. In questa particolare circostanza, peraltro, la vicenda del rinnovo dell’Autorizzazione del termovalorizzatore non ha trovato una grossa attenzione nell’opinione pubblica e della quasi totalità delle forze politiche. Il Comune di Acerra come si è preparato a questo delicato passaggio istituzionale? Non risulta che sia stato affidato un incarico per acquisire l’indispensabile supporto tecnico e di consulenza. Non è stato rinvenuto un incarico a professionisti altamente specializzati, ad Università o strutture di alta specializzazione in grado di conoscere le caratteristiche dell’impianto e i miglioramenti oggi attuabili, anche nella forma di condizioni prescrittive dell’autorizzazione. Non esiste nell’organizzazione Comunale un Ufficio Ambiente strutturato, con le professionalità e le competenze richieste, per affrontare questi passaggi. L’opposizione si è attivata per conseguire le risposte doverose da parte del sindaco e dell’amministrazione comunale. Nel frattempo, in attesa che giungano questi chiarimenti e queste informazioni, sarebbe proprio il caso di pubblicare, sul portale istituzionale, il verbale della prima riunione della Conferenza dei servizi.

Pasquale Marangio

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sull’eccidio di Acerra

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.