Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Bonucci risponde all’appello di Conte: “Vincere aiuta a vincere, pronti a sognare”

Vincere aiuta a vincere, pronti a sognare”

“Sono in un gruppo di grandi uomini, daremo il cento per cento, non dovremo avere rimpianti dopo. Per quello che mi riguarda ho una voglia matta di giocare e di confrontarmi con grandi campioni”: lasciato alle spalle il campionato con lo scudetto e la vittoria della Coppa Italia, Leonardo Bonucci è già entrato in clima Europeo. Secondo giorno di lavoro a Coverciano in preparazione alla competizione che si svolgerà in Francia, ma anche al penultimo test in programma domenica prossima a Malta contro la Scozia. Lo juventino guarda avanti, con le idee chiare. Apre la conferenza stampa con un ricordo (“prima di iniziare a parlare ci tenevo a fare un applauso insieme a voi a Gaetano Scirea, che oggi avrebbe compiuto oggi 63 anni: per me è e resterà sempre un simbolo della Juventus”) e poi si concentra sui prossimi impegni: “L’Italia è in seconda, terza fila in vista degli Europei, e va bene perchè se abbiamo un ranking così basso evidentemente qualche problema c’è: adesso sta a noi lavorare e avere umiltà per sovvertire i pronostici. Dopo il Mondiale del 2006 questo decennio è stato sicuramente in discesa a livello di qualità, di talenti in chiave azzurra ne sono venuti fuori pochi, in più la Nazionale ha confermato di non riuscire ad ottenere risultati nelle amichevoli, un neo che ci portiamo dietro da sempre”.
In Nazionale dal 2010, Bonucci – che ha partecipato a due Mondiali, un Europeo e una Confederations Cup – raccoglie l’appello di Conte: “Noi giocatori della Juventus siamo pronti a metterci a disposizione di Conte e della squadra. Abbiamo la fortuna di avere un gruppo di grandi uomini e noi italiani nel momento di difficoltà tiriamo sempre fuori qualcosa. Metteremo la nostra mentalità a disposizione dei nostri compagni, con un ct già bravo di suo a trasmetterla. Vincere aiuta a vincere e ti migliora sotto tutti i punti di vista, vogliamo continuare a sognare”.
Da un argomento all’altro, c’è spazio anche per Balotelli: “E’ un peccato per questa Nazionale non poter contare sul migliore Balotelli? Tutto è stato sempre nelle mani di Mario, doveva essere intelligente per cercare di cambiare e ancora non lo ha fatto, in una Nazionale così lui sarebbe stato importante: se l’avesse capito, se avesse compreso che qui non servono primedonne ma carri armati che si sacrificano per il compagno, oggi sarebbe uno dei migliori attaccanti al mondo. Il futuro può riservargli ancora soddisfazioni e magari ritrovare questa maglia. Ma come ho detto spetta solo a lui”. Inevitabile un accenno ad un’altra assenza illustre, quella di Andrea Pirlo: “Lui non si discute, è il calcio fatto persona, é un grande campione e un grande uomo spogliatoio, un simpaticone al di là delle apparenze. Il ct é stato chiaro: quando si fanno delle scelte, se ne conoscono anche le conseguenze”.

Il centrocampista della Roma Daniele De Rossi ha saltato l’allenamento di questo pomeriggio per un fastidio al tendine d’Achille ed é rimasto a riposo precauzionale. Domani saranno valutate le sue condizioni. Ancora lavoro differenziato per Thiago Motta e Montolivo.

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Parte a Napoli “l’Unità mobile di strada”

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.