Giornale Tablò

Il giornale della Campania

Giornale Tablò – Il giornale della Campania

Una lunga emozione d’argento. Medaglia nella lead per Giorgio Tomatis.

È un risveglio argentato quello della Nazionale Italiana di arrampicata in trasferta a Cracovia. Dopo una giornata infinita e piena di complicazioni metereologiche si è disputata la finale della specialità Lead in cui il nostro Giorgio Tomatis ha conquistato una fantastica medaglia d’argento. La programmazione della competizione è stata resa complicata dal maltempo, che ha costretto a rinvii e a modifiche degli orari, specialmente per la categoria maschile, che avrebbe dovuto gareggiare alle 20.00 e si è ritrovata a partire alle 22.30. Così i finalisti, fra cui Tomatis e Davide Colombo, hanno dovuto attendere tantissime ore in isolamento e mantenere la concentrazione fino ad un orario insolito per una competizione. Le emozioni non sono mancate, con molti atleti arrivati più o meno allo stesso numero di prese e con alcune cadute ad inizio via davvero inaspettate, come quelle dello svizzero Jonas Utelli e purtroppo anche del nostro Davide Colombo, che ha terminato all’8° posto. Ma la vera adrenalina è salita dopo la gara, per stabilire il corretto punteggio da attribuire agli atleti: dopo una lunga attesa è arrivato il tanto atteso verdetto che ha permesso a Giorgio di salire correttamente sul secondo gradino del podio. Stringendo con orgoglio la medaglia ha commentato: “Sono felicissimo, è stato molto emozionante salire su quel podio dopo aver fatto l’isolamento più lungo della mia vita sportiva e aver iniziato la gara così tardi. Avevo la sensazione di essere in vantaggio rispetto all’atleta israeliano (Yuval Shemla) e all’austriaco (Mathias Posh), ma l’attesa prima della decisione è davvero sembrata infinita.” A conquistare la medaglia d’oro, con una sola presa in più rispetto a Tomatis, è stato il francese Diego Fourbet e il bronzo è andato a Mathias Posh. Il Presidente FASI Davide Battistella ha dichiarato: “Grande entusiasmo in Federazione per la medaglia combattutissima, dopo una gara lunga ed estenuante. Il podio di Tomatis ha portato grande soddisfazione, siamo felici di aver raggiunto per ora due medaglie, speriamo di fare di più, ma è già un grande successo per il team Italia Climbing. Desidero ringraziare tutti: Il Consiglio Federale che appoggia la politica che stiamo conducendo rispetto ai giovani e soprattutto il team operativo in campo, che è riuscito a supportare il nostro atleta nei miglior deli modi anche dal parterre, dando un contributo fondamentale per il raggiungimento della medaglia.” Il podio femminile ha visto salire sul gradino più alto Camille Pouget, argento all’altra francese Zelia Avetou e bronzo all’atleta ceca Tereza Siruckova. Nella giornata di ieri si sono tenute anche le semifinali di Boulder in cui la nostra Giulia Medici ha ottenuto un buon piazzamento, utile per partecipare alla finale che si svolgerà stasera alle ore 20.00. Purtroppo Francesca Matuella, che a sua volta stava disputando una buona prestazione, ha subito un infortunio che l’ha costretta ad abbandonare la competizione. Appuntamento a stasera per l’ultima appassionante finale di questi European Games per i nostri climbers.

Tags

Condividi articolo:

Ti potrebbero interessare
In Evidenza

Vicenda Pellini: una penosa guerra di tutti contro tutti!

Rubriche

Non perderti nessuna notizia! Iscriviti alla newsletter settimanale di Giornale Tablò per ricevere tutte le news direttamente sulla tua casella di posta. NO SPAM!

Iscriviti alla newsletter di
Giornale Tablò per non perdere nessuna notizia

Ricevi le notifiche sulla tua casella di posta quando un nuovo articolo viene pubblicato. NO SPAM!

Non invieremo in nessun caso SPAM e non divulgheremo il tuo indirizzo email con terze parti.